Home » Archivio

"antonello ciccozzi"

news »

[22 Feb 2010 | 4 Comments | 2,057 Views]
Riciclare le macerie per una città sostenibile

di Antonello Ciccozzi – docente di antropologia culturale presso l’Università degli Studi dell’Aquila.
Scrivo in tutta fretta, ma si tratta di un tema cruciale. Se la qualità del futuro dell’Aquila dipende da molte variabili, la differenza dei nostri destini dipenderà da come saremo in grado di comprendere queste variabili, ossia di selezionarle in base alle priorità e di interpretarle in base alle possibilità di azione.
La variabile al momento più problematica ha il nome di MACERIE, e rimanda all’opposizone tra SMALTIMENTO e RICICLAGGIO, ossia al bivio tra uno scenario di SOSTENIBILITA’ e …

l'uomo e la città, news »

[16 Feb 2010 | One Comment | 1,972 Views]
DALLA LOCALIZZAZIONE DELLE C.A.S.E. AL RATTOPPO DEI CONDOMINI

DALLA LOCALIZZAZIONE DELLE C.A.S.E. AL RATTOPPO DEI CONDOMINI: le forme della corruzione politica nel terremoto dell’Aquila
di Antonello Ciccozzi (docente di antropologia culturale presso l’Università degli Studi dell’Aquila)
In questi giorni l’Italia, o una parte di essa se si preferisce, si interroga sulla rettitudine di Guido Bertolaso, e – in una istintiva smania semplificatrice che non può contemplare l’eventualità che l’eroe di turno possa umanamente essere sia un mezzo salvatore che un mezzo farabutto – si affanna a trovare prove di corruzione. A L’Aquila le prove ci sono, sono sotto gli occhi …

l'uomo e la città »

[26 Jun 2009 | 2 Comments | 3,602 Views]
LA NECESSITA’ E LA SCELTA

Foto di Antonio Di Cecco

LA NECESSITA’ E LA SCELTA: ALLOCAZIONI SCRITERIATE E STRATEGIE DI SHOCK ECONOMY DIETRO IL PROGETTO C.A.S.E. (.pdf)
Di Antonello Ciccozzi (docente di antropologia culturale presso l’Università degli Studi dell’Aquila)
Abstract: il progetto C.A.S.E. per i terremotati aquilani si configura sempre di più come un’operazione orientata in base agli stilemi della shock economy; esso rappresenta una soluzione finalizzata, prima che all’aiuto delle popolazioni terremotate, al profitto di grandi aziende affiliate al Governo, che non  tiene conto della varietà degli habitat culturali in cui si vuole calare, e che non …