Home » Archivio

"macerie"

comunicazione, news »

[17 Apr 2010 | 6 Comments | 1,965 Views]
ALTERNATIVE POSSIBILI

ovvero delle occasioni perse?
di Marco Morante
L’enorme tragedia del terremoto aquilano – e ciò che ne segue – sollecitano le menti libere, incondizionte, oneste ed assetate di futuri migliori ad alcune possibilità alternative da comprendere, perseguire, approntare, attuare e sviluppare al più presto, in opposizione ai tanti elementi che fino ad oggi hanno condotto su altri percorsi della storia.
E’ una questione di metodo e di sostanza secondo il principio che, a L’Aquila ancora più che altrove, non basti semplicemente fare, ma sia determinante fare bene.
Chi ha l’onere e la responsabilità della …

news »

[29 Mar 2010 | One Comment | 2,263 Views]
Paperino e le macerie

di Gianluca Marcotullio, dottorando presso Delft University of Technology (NL)
Paperino: (… per la peppa, le piazze sono ancora stracolme di macerie, qui ci serve una trovata!)
Paperino: Pressappocax quanto ci vuole secondo te a smaltire tutte le macerie dal centro storico?
Pressappocax: Chene? le macerie? ma te sta a rende conto de quante ne so? sarau almeno 100.. 200 mila … facemo nu pressap_milione! Almeno cusci diceano ‘npiazza ieri!
Paperino: ma un milione di cosa?
Pressappocax: eh … che ne so… de metri pressap_cubi credo!
Paperino: e quanto pesa un metro …

news »

[22 Feb 2010 | 4 Comments | 2,067 Views]
Riciclare le macerie per una città sostenibile

di Antonello Ciccozzi – docente di antropologia culturale presso l’Università degli Studi dell’Aquila.
Scrivo in tutta fretta, ma si tratta di un tema cruciale. Se la qualità del futuro dell’Aquila dipende da molte variabili, la differenza dei nostri destini dipenderà da come saremo in grado di comprendere queste variabili, ossia di selezionarle in base alle priorità e di interpretarle in base alle possibilità di azione.
La variabile al momento più problematica ha il nome di MACERIE, e rimanda all’opposizone tra SMALTIMENTO e RICICLAGGIO, ossia al bivio tra uno scenario di SOSTENIBILITA’ e …